7 cose da fare a Cattolica

Nelle immediate vicinanze di San Marino, alle pendici del monte Titano, la celeberrima Riviera Romagnola. Di seguito alcuni motivi per visitare Cattolica.
Una vacanza a Cattolica è l’ideale per chi vuole trascorre un periodo non solo in riva al mare, ma anche visitando la città e magari scegliendo di fare escursioni nei dintorni. La Riviera Romagnola e il suo entroterra sono un mix incredibile di luoghi sorprendenti, che attirano famiglie, gruppi di amici, coppie e turisti stranieri.
Il divertimento è di casa e, prima di partire, ecco alcuni consigli su quali sono le 7 cose da fare a Cattolica.

Godersi il sole e il mare

Sembra scontato che una vacanza a Cattolica sia improntata al sole e al mare di questo tratto di costa, ma non lo è. Vivere il mare della Riviera Romagnola significa calarsi nel way of life dell’estate più allegra e scanzonata dell’Adriatico. Si possono praticare più o meno tutti gli sport acquatici che vi passano per la testa, sfruttando soprattutto i venti a favore, che qui fanno la felicità di appassionati del surf, windsurf, kitesurf. Per chi invece vuole vivere il mare in modo più tranquillo, può semplicemente noleggiare un pedalò, una moto d’acqua, o un gommone per ammirare la costa da lontano e accorgersi che ci sono più di 2 km di spiaggia che brulicano di gente.
L’abbronzatura sarà a portata di mano negli stabilimenti attrezzati di tutte le comodità per i bagnanti, tanto che sembrerà di essere tornati ai favolosi anni ’60, tra cabine, passerelle, bagnini, musica e cocktail, da sorseggiare direttamente sulla sdraio.

Ammirare la Rocca di Cattolica

Cattolica ha un suo simbolo monumentale che è la Rocca del tardo ‘400, la quale troneggia possente sulla cittadina. Si tratta di un edificio malatestiano, che guardava alla via Flaminia dall’alto e controllava le coste a difesa dell’abitato. Non erano infrequenti le invasioni dal mare da parte dei pirati saraceni. Oggi la rocca, che non è stata acquistata dall’amministrazione, rimane una residenza privata con le sue pittoresche merlature, la torretta sulla sommità e quel fascino antico che incanta e lascia ammirati.

Gustare la cucina locale

La tradizione culinaria dell’Emilia Romagna è famosa in tutto il mondo: dai tortelli alla piadina, passando per le tagliatelle al ragù fino ai salumi e al formaggio di fossa, è un trionfo di sapori e di gratificazione del palato.
Non si può rinunciare allora a un tour gastronomico nei ristoranti di Cattolica, pronti a far assaporare tutte le specialità locali.
Non solo ristoranti, ma anche trattorie dove si porta avanti la tradizione enogastronomica nella semplicità e nell’accoglienza tipica dei romagnoli.

Assistere allo spettacolo delle fontane

Cattolica è legata visceralmente al mare, come le altre località che si affacciano sulla costa e, non a caso, la fontana più famosa della città raffigura 3 sinuose sirene. È qui che molti turisti non mancano d’immortalare con una foto la loro vacanza sulla Riviera, che riserva un’ulteriore sorpresa. Ogni sera c’è lo spettacolo delle fontane danzanti, che creano giochi d’acqua a ritmo della musica. Uno spettacolo da non perdere che vi lascerà estasiati di fronte a tanta fantasia, suoni e colori.

Un’escursione nei dintorni

Cattolica ha anche dintorni che meritano di essere visitati, perché ricchi di storia, natura e panorami da non perdere. A meno di 6 km si trova il Castello di Gradara, location affascinante che vide tragicamente protagonisti i famosi innamorati Paolo e Francesca menzionati dallo stesso Dante.
Al castello malatestiano si arriva dopo una leggera salita, lungo la quale non mancano una serie di botteghe dove acquistare deliziosi souvenir. La visita al castello permette di calarsi completamente nell’epoca medioevale, grazie allo stato di conservazione eccellente.

Visitare il museo di Cattolica

In un giorno di pioggia o se volete trascorrere una giornata diversa che non sia in riva al mare, potete dedicarvi alla visita dei musei di Cattolica, tra storia e tradizione per conoscere il suo passato.
Il più importante è il museo della Regina, dove ci sono le tracce della dominazione di epoca romana e una mostra permanente dedicata alla tradizione marinara di questa ridente città.
La parte archeologica vede innumerevoli reperti rinvenuti a seguito di scavi nella piazza del mercato e nei pressi del luogo dove ancora oggi si possono ammirare i resti delle mura di cinta.
Sono state rinvenute ciotole, anfore, vasi e innumerevoli utensili di uso quotidiano che raccontano una storia antichissima e di gran fascino.
Nella sezione dedicata alla marineria ci sono, invece, i modelli di imbarcazioni e navi che ripercorrono diverse epoche.

Andare all’acquario di Cattolica

Tra le 7 cose da fare a Cattolica non si può mancare di andare all’Acquario, dove si possono ammirare centinaia di specie marine di ogni dimensione, dallo squalo al granchio in ben 400 vasche diverse. Sarà un viaggio sottomarino di grande interesse, specie per i bambini.